Introduzione

La bella vena poetica di Lucia Montauro non mi­naccia di inaridire, ecco che ci presenta una nuova raccolta di poesie, che ha per titolo L’insonnia della psiche.
È un mannello di brevi composizioni liriche di grande intensità, che guardano allo spettacolo del mon­do attraverso il filtro sensibile e amaro del poeta. La varietà dei temi testimonia degli interessi culturali della Montauro.
La sua poesia, è opportuno rilevarlo, non porta ad un pessimismo nichilista, piuttosto ad una calma accettazione del nostro destino, più filosofica che sconfortata. Si legga, proprio nell’ultima poesia: “Meglio accettare il senso / del declino senza impigliarsi / nel crudele nulla”.

Giampiero Neri

Anno Edizione

Autore

Collana